Blog

Quella stanza tutta per sé

24 Marzo 2017
blog letterario
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Quella stanza tutta per sé, evocata dalla grande Virginia quale dimensione privilegiata di libertà intellettuale e creativa, emotiva e umana, e poi capovolta nella stanza tutta per gli altri della genitrice di Pedra Delicado, risuona ancora ai nostri giorni quale istanza insopprimibile al di sopra di ogni categorizzazione di genere, nel convincimento della bellezza e della grandezza del fatto letterario, si tratti di classici o di autori della contemporaneità, di poesia o di prosa. Un mistero vero e proprio, la letteratura, nella sua essenza spesso intraducibile a parole, se non quelle dei grandi che, di esse, han cibato le loro menti e rischiarato i cuori e i pensieri di chi li legge.

Se dovessi associare un’immagine al piacere di leggere, scrivere o semplicemente sfogliare un bel libro, non potrei associarvi che quella della mitica Olivetti lettera 22 di mio padre. Da essa germogliano nella memoria scene di vita familiare calorolivettiose e le mie prime strimpellate sui tasti.

Sapevo appena leggere che già vi scribacchiai esigente la mia prima cronaca giornalistica: un pezzo sulle nozze di Anna d’Inghilterra con l’aitante capitano Mark Philipps, cerimonia cui assistetti in prima fila, con un pupazzetto rosa ed un uccello impagliato ai lati, comodamente seduta nella mia poltroncina di bambù. Ecco, prima ancora che ad altro, i miei primi ricordi di scrittura convergono su immagini come questa, e sul fervido interesse di qualche anno posteriore per l’archeologia egizia e per le storie e i fumetti del “Corriere dei piccoli”.

Molto altro potrei aggiungere per motivare o descrivere quella che, negli anni, è divenuta una passione inestinguibile, come è proprio di tutte le grandi passioni, se sfociano in amore. Speciali compagni di viaggio, i libri, meravigliosa  necessità vitale, per me, di quella grande avventura speciale che è la vita.

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Ti potrebbe interessare

Ancora nessun commento

Cosa ne pensi?