Letture

Su “Adelia. Una donna nell’arte e nella vita”

22 marzo 2017
adelia bonincontro
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Avolese, allieva del Regio Istituto Superiore di Magistero a Roma, e di Luigi Pirandello, che allora vi insegnava Stilistica; grande amica del Formisano, autore della celebre canzone E vui durmiti ancora, al quale la legavano interessi culturali e artistici; docente di materie letterarie, poi direttrice didattica, a Taranto, a Roma, a Racconigi; socia della Dante Alighieri, socia onoraria dell’associazione irredentista Trento e Trieste, dirigente della Croce Rossa per la sezione di Taranto; e studiosa di tradizioni popolari, autrice di romanzi, novelle, conferenze; moglie di Michele Paolo Bonincontro, da cui avrebbe avuto due figli, Nino, poi ingegnere alla Fiat di Torino, e Giuseppina, morta all’età di due anni. Educatrice, intellettuale, madre e sposa, Adelia Bonincontro Cagliola, una donna delicata e forte, nella coraggiosa scelta, che avrà comportato sicuramente conflitti e difficoltà innumerevoli, dati i tempi, di conciliare vita privata e vita professionale, perché in lei aspirazioni artistiche si sostanziavano del desiderio di conquistare una propria dimensione professionale, oltre che di affermare la propria identità di genere. E conferenziera lucida e appassionata, Adelia, nel periodo che va dal 1909 al 1915.

Dobbiamo a Carmen Rita Pantano, alla sua vocazione di studiosa e di ricercatrice, il ritorno di una bellissima voce del passato, quella di Adelia, che ancora ci parla e dice. Del suo impegno, degli odori e dei suoni della sua terra, delle responsabilità che le donne di allora, così come le donne di ogni tempo, sono chiamate ad assumersi con coraggio e abnegazione. “Bastano una donna e un tamburo per far scoppiare una rivoluzione”, e di questa ideale galleria di donne eroiche, attive e geniali nella loro operosità spesso silenziosa, vere cittadine del mondo, Adelia fa parte a pieno titolo.

 

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Ti potrebbe interessare

Ancora nessun commento

Cosa ne pensi?